martedì 8 luglio 2008

Brutte notizie oggi

Hanno trovato ieri la ragazza scomparsa durante le sue vacanze in Costa Brava. Dispiace sia finita così, ma la cronaca insegna che raramente finiscono bene queste cose. Dispiace soprattutto che ancora ci siano ragazze così ingenue da fidarsi di qualcuno conosciuto la stessa sera. Questo non è un posto più pericoloso di altri, anzi di sicuro lo è meno di mete esotiche e delle grandi città italiane. Per la città e in metro si vedono costantemente ragazze e donne sole, che si spostano senza alcun timore da un lato all'altro della città, a qualsiasi ora. E notizie così brutte non se ne sentono, almeno in un anno che sono qui non ne ho sentita nemmeno una.

Essere straniera in vacanza mette in una posizione di debolezza già in partenza, i turisti si riconoscono, e da lontano. Le ragazze ancor di più. E come se non bastasse a volte siamo noi stessi a porci in situazioni di pericolo, magari senza rendercene conto, per ingenuità o perchè 'certe cose succedono solo agli altri'.
La fortuna di provenire da una città tranquilla come Padova o Vicenza probabilmente ha fatto sì che la soglia di allarme si scattata troppo tardi o non sia scattata affatto. Magari non era la prima volta che dava fiducia ad estranei, ma finora le era andata bene. Certo, da come ne hanno parlato qui, pare anche che le compagnie di cui si sono circondate non fossero proprio raccomandabili. Le vacanze a base di sesso droga e rock'n'roll si possono concludere malamente.

Dispiace soprattutto perché era evitabile. Siamo padroni del nostro destino, scegliamo noi con chi andare, dove andare e come comportarci. Non serve arrivare ad autodistruggersi per divertirsi o avere la sensazione di vivere davvero.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

hai ragione...Doris

bernard n. shull ha detto...

hi mate, this is the canadin pharmacy you asked me about: the link